Le 5 torri pendenti in Italia che non tutti conoscono

Se ti diciamo Torre di Pisa, la tua mente corre velocemente alla torre pendente più famosa del mondo. Il suo stile architettonico e la forte pendenza l’hanno resa un vero e proprio simbolo dell’Italia.

Ma quanto ne sai delle altre torri pendenti d’Italia? Ebbene sì, te ne possiamo nominare altre 4 oltre alla Torre di Pisa. Sei pronto per scoprirle (e visitarle)? Iniziamo il nostro viaggio fra le torri più bizzarre del Bel Paese.

1.   Torre di Pisa

Il primo posto spetta sempre a lei, alla meravigliosa Torre di Pisa. Quest’ultima rappresenta il campanile della vicina Cattedrale di Santa Maria Assunta, poste entrambe nella piazza del Duomo a Pisa, in Toscana. Il campanile ha richiesto due secoli per la sua costruzione, dal XII al XIV secolo. La sua pendenza non è dovuta ad una scelta stilistica, bensì ad un cedimento del terreno sottostante che si era verificato già in fase di costruzione.

2.   Campanile di San Michele degli Scalzi

Rimaniamo sempre a Pisa per parlare di una seconda torre pendente, molto meno conosciuta rispetto alla precedente. Anche questa chiesa fu edificata su un terreno cedevole, perché in prossimità del fiume Arno. Si hanno sue notizie fin dall’inizio dell’anno 1000. Il campanile è a pianta quadrata e in pietra, semplice e massiccio. La sua pendenza è addirittura più accentuata di quella della Torre di Pisa.

3.   Torre degli Asinelli

Ci spostiamo a Bologna per parlare di un’altra torre pendente molto famosa, la Torre degli Asinelli. La sua altezza è di 97,20 metri, che la rende la più alta tra le torri pendenti d’Italia, e si trova nel centro storico della città. Per la sua costruzione ci sono voluti 10 anni, dal 1109 al 1119. La torre pende verso ovest di 2,23 metri e pare che questo difetto si fosse presentato già in fase di costruzione a causa del perimetro molto contenuto sul quale è stata eretta.

4.   Chiesa di Santo Stefano a Venezia

La chiesa venne edificata a cavallo tra il XIII e il XIV secolo dai frati di Sant’Agostino. Il campanile della chiesa è alto 66 metri, anche se le campane andarono perse a causa di un fulmine che colpì la cella campanaria.

5.   Torre di San Pietro di Castello

Restiamo a Venezia per citare un’altra delle torri pendenti d’Italia, la quale si trova in un importante luogo di culto. Fino al 1807 è stata la cattedrale del patriarcato di Venezia. La costruzione del campanile fu iniziata nel 1463, ma successivamente fu danneggiato da un fulmine. Il lavoro di ricostruzione avvenne nel 1482. A causa della sua pendenza, le campane suonano a battaglio cadente.

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: