Consonno, la città fantasma a Lecco

L’Italia non smette mai di stupirci e per dimostrartelo vogliamo parlarti dell’affascinante e misteriosa Consonno, una città fantasma che si trova nel comune di Olginate, in provincia di Lecco.

Qual è la storia che la accompagna? Come mai oggi è disabitata? Cos’è accaduto al grande progetto che aveva ispirato la sua costruzione? Ora risponderemo a tutte queste domande e altre ancora.

Una piccola Las Vegas italiana

In origine Consonno era stata concepita come una cittadina che avrebbe dovuto brillare di mille luci. A testimoniarlo è la particolarità dell’architettura dei suoi edifici che si può ammirare ancora oggi, benché in disuso. Questi stabili avrebbero dovuto contenere hotel lussuosi, ristoranti e attrazioni.

A dare il via al grandioso progetto dalle elevate aspettative fu il Conte Mario Bagno, un industriale della Brianza dal carattere tutt’altro che usuale. Il suo intento era quello di far sorgere una città dei balocchi, dedita al divertimento e al gioco, in mezzo alla campagna italiana. Esattamente come Las Vegas.

Ancora oggi possiamo vedere degli edifici dalle forme curiose perché questo era esattamente il suo intento. Aveva dato l’autorizzazione alla creazione di un castello, una pagoda, un minareto e tanti altri edifici dalle forme eclettiche.

Il periodo di decadenza di Consonno

Come tutti coloro che hanno in mente grandi progetti, Bagno pensava ad ingrandire sempre di più la sua Las Vegas. Per costruirla era già stato necessario abbattere le case che costituivano l’antico paese di Consonno. Si spinse talmente in là da ordinare persino di far esplodere una collina per dare al paesaggio esattamente la forma che immaginava.

Questa decisione, purtroppo, causò diverse frane a causa delle piogge che cadevano su un terreno che aveva subito azioni sconsiderate. La pericolosità della zona indusse i visitatori a interrompere i soggiorni e questo portò la bella Consonno al fallimento.

Fortunatamente il borgo è stato salvato dall’Associazione Amici di Consonno e oggi è possibile visitare questo luogo surreale e pieno di fascino.

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: