6 fari da visitare in Italia per gli amanti dei luoghi solitari

I fari sono da sempre l’emblema della sicurezza unita al mistero. Sono enormi strutture, ognuna con le proprie fattezze, che svettano nella notte per indicare ai marinai la strada di casa attraverso una luce. Questa scena evoca le visioni più diverse in ognuno di noi.

Il mondo è pieno di fari dalle forme curiose e particolari, ma anche il nostro Paese, essendo per la maggior parte lambito dalle acque, vanta numerosi e bellissimi fari.

Oggi ti vogliamo elencare 6 fari da visitare in Italia che, a nostro parere, rappresentano lo sforzo meglio riuscito nella costruzione di questi giganti che vegliano sulle acque e sui marinai.

1.   Faro di Strombolicchio, Sicilia

Strombolicchio è un’isola vulcanica dalla forma imperiosa nelle Isole Eolie. Nonostante la forma curiosa, l’isola di Strombolicchio è abbastanza piccola e l’unico edificio che si vede svettare sulla sua cima è il faro. Una scaletta di ferro permetteva al farista di accedere alla sua postazione, solitaria, su questa isola di origine vulcanica.

2.   Faro dello Scoglio Mangiabarche, Sardegna

Parliamo di un altro scoglio, ma questa volta ci spostiamo in Sardegna. Lo scoglio si trova a breve distanza dall’Isola di Sant’Antioco. Il nome deriva dal fatto che a tratti viene sommerso dalle onde costituendo un notevole pericolo per le barche che si avvicinavano alla terra. Dopo che molte barche sono affondate, è stato costruito un faro per segnalare lo scoglio.

3.   Faro di Punta Palascìa o Capo d’Otranto, Puglia

A Otranto si trova un faro bianco che si staglia sulla terra grezza e sul blu intenso del mare. Pare che, secondo le convenzioni nautiche, il faro si trovi nel punto esatto dove il mar Adriatico si separa dal Mar Ionio. La sua posizione lo rende molto suggestivo ed è famoso per la festa di San Silvestro in cui i visitatori attendono l’alba sotto di esso.

4.   Faro di Ponza, Lazio

Il Faro di Ponza è considerato il terzo faro in Italia più potente come intensità di luce, un aspetto molto importante visto la funzione che deve svolgere. Il faro si trova su uno scoglio collegato al resto dell’isola, ma questo non gli impedisce di svettare sul mare sottostante.

5.   Faro di Capel Rosso, Toscana

Nella parte meridionale dell’Isola del Giglio si trova un faro dalle forme semplici ma dai colori curiosi. A differenza di quelli visti finora, questo è a strisce rosse e bianche. L’inaugurazione del faro è datata 1883, per subentrare all’inadeguatezza del faro precedente.

6.   Faro della Vittoria, Friuli Venezia Giulia

Il Faro della Vittoria è qualcosa di completamente diverso da ciò che abbiamo visto finora. Nonostante gli altri fari possano essere suggestivi per la posizione, qui ci troviamo di fronte ad un monumento nazionale. Oltre a fornire una migliore illuminazione al porto, il maestoso faro ha segnato anche il momento storico il cui la città di Trieste è passata al Regno d’Italia ed è voluto essere un ricordo per i caduti in mare durante la Prima guerra mondiale. In cima svetta la statua della Vittoria Alata.

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: